Regione Veneto

CORONAVIRUS: ZAIA FIRMA UNA NUOVA ORDINANZA RESTRITTIVA

Pubblicata il 20/03/2020

Con ordinanza n. 33 del 20 marzo 2020 il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha disposto misure urgenti per contrastare l'assembramento di persone in luoghi pubblici e aperti al pubblico, per limitare la diffusione e le possibilità di contagio da Coronavirus.
Ecco i punti principali:
- sono CHIUSI parchi e giardini pubblici o aperti al pubblico o siti che si prestino all'intrattenimento per attività motoria di qualsiasi natura;
- l'uso della bicicletta anche a pedalata assistita o di altro mezzo di locomozione nonché lo spostamento a piedi sono consentiti SOLO per comprovate esigenze di lavoro, salute e necessità;
- in caso di attività motoria o uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, vi è obbligo di rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o dimora e comunque a distanza NON SUPERIORE A 200 METRI (obbligatorio documentare agli organi di controllo il proprio luogo di residenza o dimora);
- con riferimento all'apertura dei bar delle aree di servizio e rifornimento carburante, questi potranno restare aperti lungo la rete autostradale e lungo strade urbane principali mentre, per gli esercizi lungo le strade extraurbane secondarie sarà consentita l'apertura dalle ore 6:00 alle 18:00 dal lunedì alla domenica; NON è consentita invece nelle aree di servizio e rifornimento che attraversano centri abitati.
- alla DOMENICA restano CHIUSI esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari.
Restano aperte farmacie, parafarmacie ed edicole.
- nei suddetti esercizi potrà entrare UN SOLO FAMILIARE, salvo comprovati motivi di assistenza.
L'ordinanza sarà valida fino al 3 aprile.

PER LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ORDINANZA SI RINVIA AL SEGUENTE LINK
https://bur.regione.veneto.it/…/pubblica/DettaglioOrdinanza…


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto